Rosenberger OSI News
Indietro

Rosenberger OSI realizza le nuove infrastrutture in fibra di AMS-IX Dutch Internet Exchange

Infrastruttura fibra ottica per AMS-IX

Le soluzioni di rete ad alta velocità dagli specialisti del cablaggio garantiscono un'infrastruttura informatica a prova di futuro, efficienza e un'ampia larghezza di banda tra i vari data center collegati

Augsburg, 26 Ottobre 2017 - Rosenberger Optical Solutions & Infrastructure (Rosenberger OSI), produttore d’infrastrutture innovative per il cablaggio in fibra ottica, annuncia che il nodo Internet olandese AMS-IX è stato dotato della più moderna infrastruttura a fibre ottiche grazie ad un progetto di ristrutturazione durato diversi mesi. Il risultato: la nuova infrastruttura gestisce con successo 1,6 Tbps di traffico sulla soluzione standard di cablaggio plug and play Rosenberger OSI. "Grazie all'implementazione di soluzioni di rete in fibra ottica ad alta velocità e all'avanguardia, tra cui il 100GbE, abbiamo reso sicura l'infrastruttura AMS-IX per il prossimo futuro. Non solo assicuriamo una crescita costante, ma rispondiamo anche alla richiesta continua di una maggiore larghezza di banda per elaborare il traffico di dati in continuo aumento", afferma Henk Steenman, CTO di AMS-IX.

AMS-IX in Amsterdam è un Internet Exchange distribuito, attualmente presente con 13 strutture di colocazione indipendenti nell’area di Amsterdam. Il centro della rete è stato realizzato con sistemi switch core MLX-32 di Brocade. Tuttavia, nel settembre del 2016 è stato deciso di sostituire gli switch core della rete AMS-IX di Amsterdam con il nuovo switch Brocade SLX9850, poiché molti degli switch core esistenti avevano raggiunto il loro limite prestazionale. La migrazione dei primi quattro core-switch MLX-32 alla soluzione SLX9850 è stata completata nel corso del primo trimestre del 2017.

La sfida

Oltre ad un significativo aumento della scalabilità e delle prestazioni della rete principale con i nuovi switch Brocade, AMS-IX ha voluto ridurre significativamente la complessità della rete per ridurre ulteriormente i costi operativi. Questo ha avuto un impatto significativo sulle infrastrutture esistenti di cablaggio in fibra ottica e ha richiesto un utilizzo più efficiente della capacità dell'infrastruttura di dark fiber tra il core e gli switch di accesso. AMS-IX ha coinvolto per questo gli esperti di cablaggio Rosenberger OSI.

La soluzione per l’infrastruttura di cablaggio

Per questo progetto, Rosenberger OSI ha perfezionato i propri cavi PreCONNECT® OCTO, per soddisfare lo standard industriale OM4. L'utilizzo del connettore MTP® come interfaccia con il dispositivo attivo non ha reso più necessaria l’installazione di costosi moduli a cassetti ottici MTP® in pannelli da 19" per mezzo di un collegamento diretto. Grazie al minor numero di fibre e all'eliminazione dei cassetti ottici, sono stati possibili significativi risparmi dei costi ed una ridotta attenuazione dei canali di trasmissione Parallel Optics. Rosenberger OSI nel progetto ha quadruplicato il numero disponibile di interfacce da 100 GbE e ha consentito una significativa riduzione dei costi operativi complessivi risparmiando su spazio, consumo energetico e infrastrutture delle dark fiber. "Il focus del nostro progetto congiunto è stato quello di creare un'infrastruttura di rete sicura e scalabile per AMS-IX, consentendo all'azienda di tenere il passo con le richieste di banda e di traffico in continua crescita", ha dichiarato Thomas Schmidt, amministratore delegato di Rosenberger  OSI.